gusto kosher roma

Gusto Kosher: alla scoperta della cucina ebraica nel cuore di Roma

La cultura, lo sappiamo tutti, passa anche per il cibo. Attraverso i sapori e gli odori dell’arte culinaria di ogni luogo ed etnia scopriamo sempre qualcosa in più sugli abituali commensali e sul loro modo di vivere. È anche per questo, e non solo perché sono una buona forchetta, che mi approccio sempre con molta curiosità alla cucina etnica. A questo proposito, domenica 11 novembre a Roma, nella zona del Vecchio Ghetto, si terrà un’interessante iniziativa in cui si celebrerà la cucina ebraica unita a quella della tradizione romanesca. Dalle 11 alle 14, il Palazzo della Cultura (via del Portico d’Ottavia) ospiterà così Gusto Kosher, un appuntamento, completamente gratuito, che prevede un percorso di degustazione enogastronomica e una mostra fotografica, “L’orizzonte tra cielo e terra” a cura di Giuseppe Cupertino.

Tra i piatti pensati per l’appuntamento ci saranno la minestra di broccolo romanesco e pesce di scoglio, i torselli d’indivia, la shakshuka (un piatto di origine algerina e tunisina, introdotto poi nella cucina israeliana dagli ebrei tunisini immigrati in Israele, a base di uova, cipolla, aglio, pomodori, peperoni, pepe nero, spezie varie e con varianti che prevedono peperoni verdi, altre verdure, patate), i pomodori a mezzo, la concia di zucchine, la caponatina alla giudia e le pizzarelle con il miele (dolce classico della Pasqua ebraica, piccole squisitezze fritte di pane azzimo con uvetta e pinoli servite con miele caldo). Ad accompagnare i piatti saranno oltre 70 etichette tra vini bianchi, rossi, rosati e bollicine.

L’evento, a cura di Lebonton Catering, è realizzato con il patrocinio dell’Ambasciata di Israele in Italia, della Regione Lazio, della Provincia di Roma, di Roma Capitale, della Comunità Ebraica di Roma e del Benè Berith.

Vanessa Cappella
info@pennainquieta.it
No Comments

Post A Comment